Al via "Il Mantovano Volante" 2014

AMAMS TAZIO NUVOLARI Mantova (Ente Federato all’ASI - Auto Moto Club Storico Italiano) organizza, con il supporto del Rotaract Club Mantova, Rotary Mantova Castelli e con il Patrocinio del Comune di Mantova, organizza un evento che ha come obiettivo la raccolta di fondi da destinare al progetto internazionale “END POLIO NOW”, iniziativa globale per l’eradicazione della poliomielite nel mondo. La manifestazione, che sarà inserita nel Calendario Nazionale Manifestazioni ASI, seguirà le disposizioni regolamentari delle Manifestazioni di Regolarità ASI con Strumentazione Classica. La giornata di Sabato 31 Maggio 2014 vedrà il centro di Mantova spettatore dello scorrere delle vetture partecipanti in una sorta di mostra dinamica, mentre le architetture Giuliesche di Palazzo Te saranno giudice della prima serie di prove di Regolarità del “Mantovano”. Nel resto della giornata si attraverseranno i più suggestivi paesaggi del Basso Mantovano e del Parmense, con in particolare il passaggio attraverso Sabbioneta, la “Piccola Atene” di Vespasiano Gonzaga, e la sosta nella rocca Quattrocentesca di Roccabianca (PR). La Mostra Statica di Piazza Sordello, che avrà inizio con l’arrivo delle vetture nel pomeriggio, chiuderà il momento agonistico - culturale del primo giorno in attesa della cena di gala, degno prologo dello stesso, che si terrà presso Palazzo Cà degli Uberti in Piazza Sordello. Domenica 1 Giugno 2014 si assisterà alla partenza degli equipaggi dalla Galleria Nazionale del Corpo dei Vigili del Fuoco di Mantova per la visita al volante dell'Alto Mantovano, con breve sosta nella suggestiva Borghetto di Valeggio sul Mincio. L’evento giungerà al termine presso Villa Schiarino Lena di Porto Mantovano, con la Mostra Statica Finale delle vetture, nella quale ci si congederà col brindisi di commiato che occorrerà appena dopo le Premiazioni della gara di Regolarità. A “Il Mantovano Volante” saranno ammesse fino a 50 auto da corsa e sportive stradali in regola con il Codice della Strada prodotte entro il 1975, in possesso del Certificato d’Identità ASI / CARTA FIVA; tutte le vetture, ed eventuali eccezioni alle cui sopra, saranno sempre ammesse ad insindacabile giudizio del Comitato Organizzatore per il loro valore storico – tecnico - sportivo. Le vetture “anteguerra”, inoltre, beneficeranno di un’agevolazione all’iscrizione, nel desiderio da parte del Comitato Organizzatore di commemorare al meglio Tazio Nuvolari attraverso la partecipazione di vetture che hanno corso nei suoi immemorabili anni di gare.

I mantovani Mozzi e Biacca vincono la Mille Miglia 2014



I mantovani Giordano Mozzi e Stefania Biacca vincono l’edizione 2014 della Mille Miglia. I due dominano la classifica generale al termine delle prove degli ultimi quattro giorni, portate a termine a bordo di una Lancia Lambda tipo 221 Spider Ca.Sa.Ro. Dietro di loro l’equipaggio composto da Alessandro Gamberini e Mirco Magni su un’Alfa Romeo 6C 1750 Gs Zagato. In terza posizione il bresciano Andrea Vesco con Andrea Guerini su una Fiat Siata 514. La coppa delle dame va all'equipaggio Francesca Grimaldi/Lucia Fanti.

Successo per il Mantova Motor Festival



Grande successo per il Mantova Motor Festival che si è svolto nel weekend del 9-10-11 maggio a Mantova. I numeri sono importanti: 50 aziende mantovane, 30 piloti professionisti, numerose conferenze, oltre 100 persone impiegate nella costruzione dell'evento e 25.000 spettatori. Un riscontro fortemente incoraggiante, soprattutto per la prima edizione di una manifestazione che ha l’ambizione di crescere ed assumere sempre più il ruolo di propulsore dello spirito delle primavere mantovane, grazie al supporto strategico delle istituzioni (Comune di Mantova, Provincia di Mantova, Camera di Commercio e Confcommercio), al contributo delle aziende che hanno partecipato ed al lavoro del team di organizzatori, collaboratori e volontari, che insieme hanno lavorato duramente giorno e notte per rendere possibile la manifestazione. L'evento ha avuto anche un lieto ritorno, quello del tir "Il Leggendario" di Antonio e Giulio Panico. Il tir è interamente aerografato con scene di corsa e di vita del grande Tazio Nuvolari. Un gradito omaggio al campione mantovano che ogni giorno viaggia in lungo e in largo portando con sè la memoria del Mantovano Volante.

San Marino dedica un'opera a Tazio Nuvolari



Sabato 12 aprile, nella Repubblica di San Marino, è stata svelata una nuova scultura dedicata alla memoria di Tazio Nuvolari. L’opera posizionata nella rotonda di Borgo Maggiore è una scultura in bronzo dell’artista Antonio Lengua, intitolata “Nuvolari sulle strade di San Marino”. E' un mio personale dono alla Repubblica di San Marino - spiega Lengua - Mi sono preso carico di tutti i costi dell’opera e l’ho fatto volentieri perché ho un debito di riconoscenza verso questo Paese che tanti anni fa mi ha accolto e mi ha aiutato a valorizzare la mia opera”. Originario di Avellino ma da trent’anni residente sul Titano, Lengua ha rappresentato San Marino alla Biennale d’Arte di Venezia e ha all’attivo numerose mostre. La vettura è fusa in un blocco di bronzo del peso di 75 quintali e mezzo.

Una nuova coppa per il museo



Sabato 12 aprile il Museo “Tazio Nuvolari” è stato teatro di un evento molto speciale: la consegna di un trofeo motociclistico del “Mantovano volante” recentemente ritrovato e restaurato. Si tratta di una coppa che fu assegnata a ”Nivola” per la sua vittoria nella classe 350, in sella alla Bianchi “Freccia celeste”, al V Circuito del Tigullio, il 9 dicembre 1928, ossia più di 85 anni fa. Autore del ritrovamento e donatore del cimelio è un medico mantovano, il dottor Vittorio Carreri, con alle spalle una carriera di impegno professionale e sociale, culminata con la trentennale responsabilità del servizio Prevenzione sanitaria della Regione Lombardia. Carreri ha raccontato la singolare e affascinante vicenda inserendola in un libro appena stampato dall’Editoriale Sometti che ha per titolo “Dal camion a gassogeno alla Giulietta Progression”. L’opera, presentata nella stessa occasione, è a sfondo autobiografico e ripercorre la passione motoristica di una vita attraverso gli incontri con i mezzi meccanici più disparati, la loro evoluzione tecnica e, sullo sfondo, il costume e la società con le straordinarie trasformazioni susseguitesi nell’arco del secolo che ci siamo lasciati alle spalle. Con l’autore, erano presenti Giancarlo Pascal, Presidente dell’Automobile Club Mantova e del Museo Tazio Nuvolari, e Gianni Cancellieri, giornalista e storico dell’automobilismo.

Pagina 4 di 8

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Per saperne di piu'

Approvo